Links

Giocare le scene

Dicasi scena un terzetto di bardi: la speme è un angelo guardiano, lo scoramento un nemico marrano, infine l’eroe affronta gli azzardi.
Durante il vostro turno, il vostro personaggio è il protagonista indiscusso. Fate dunque le seguenti cose:
  • impostate la scena;
  • interpretate il vostro personaggio;
  • se volete, pescate una carta fato (una volta sola a sessione);
  • terminate la scena quando siete pronti.
Nel turno degli altri, oltre a usare le frasi rituali, potete fare le seguenti cose:
  • creare o interpretare un personaggio secondario;
  • descrivere gli eventi e l’ambiente;
  • usare la vostra autorità ed eventualmente porre il veto sulle narrazioni altrui legate agli elementi che controllate;
  • interpretare le carte risoluzione e le carte fato.

Impostare la scena

All’inizio del vostro turno descrivete dove si trova il vostro personaggio e cosa sta succedendo. Siete voi a impostare la scena, quindi potete chiedere che siano presenti altri personaggi secondari e saranno gli altri giocatori a interpretarli nonché a descrivere l’ambiente intorno al vostro protagonista. Potete anche essere espliciti sullo scopo della scena: per esempio se si tratta di un ricordo, di un flashback, di un evento corrente, ecc.

Lo scopo della scena

Un buon consiglio è quello di assicurarvi che ogni scena abbia uno scopo. Questo vi permetterà di fornire ai vostri compagni di gioco una traccia da seguire. Così come il punto del destino vi assicura un obiettivo a medio termine per la sessione che state giocando, allo stesso modo lo scopo di una scena permette a tutti di essere sulla stessa pagina. Questo, ovviamente, non significa avere in mente tutta la scena e seguirla pedissequamente (anzi, è bene che sappiate che in quel caso il gioco vi remerà contro).
L’unica regola da seguire in questa fase è: assecondate i vostri personaggi, permettete loro di seguire i propri desideri e soddisfare i propri bisogni.

Terminare la scena

Quando vi sentite pronti, potete terminare il vostro turno e passare la palla al prossimo giocatore. La scena termina quando vi sembra più appropriato (probabilmente quando lo scopo della scena viene meno), a meno che qualcuno non vi dica Più duro.

Creare o interpretare un personaggio secondario

Potete interpretare un personaggio secondario in ogni momento, sia che qualcuno ve lo chieda sia che si tratti di una vostra iniziativa. Il giocatore di turno può dire Prova in un altro modo, ovviamente, il che significa che o cambiate la vostra rappresentazione del personaggio o interpretate semplicemente un personaggio diverso. Nessuno possiede i personaggi secondari; chiunque può prenderli in consegna in ogni momento.

Descrivere gli eventi e l’ambiente

In qualsiasi momento potete narrare eventi, descrivere l’ambiente, e così via.